mercoledì, novembre 21, 2007

Indietro Savoia.

E' proprio vero che in Italia il peggio non ha mai fine. E se non riusciamo a scendere con i nostri piedi, ci pensa il Savoia di turno. Così un giorno gli ex "regnanti" si svegliano e chiedono all'Italia 260 milioni di euro, oltre al patrimonio confiscato loro dallo Stato alla nascita della Repubblica, come risarcimento dei danni morali dovuti a 56 anni di esilio. Senza dilungarmi in commenti che sarebbero più che offensivi nei confronti di questi "nobili", dico soltanto che certa gente in Italia avremmo fatto bene a non farla tornare più. Danni ne hanno fatti abbastanza, di beffe ne subiamo ogni giorno. Indietro Savoia.

2 commenti:

nonticurardiloro ha detto...

ci manca solo questo, va bè che ormai il revisionismo storico ha toccato degli abissi inimmaginabili per una mente umana di media intelligenza (proposta INDECENTE di intitolare una via a Craxi) ma farci prendere per il culo anche dai savoia no eh!

Anonimo ha detto...

Sabaudian PRIDE!